#iosonoAlice

58mila per “Far Conoscere il Mondo del Lavoro ai Giovani”?

Sei progetti per far conoscere il mondo del lavoro ai giovani. La Regione dà 58mila euro.

E’ il titolo di un articolo su GoNews che, in tutta onestà, mi ha lasciata decisamente perplessa.

Il bello è che sottolinea: "Capisce male chi ha pensato che questo progetto sia propedeutico affinché un giovane trovi lavoro. La finalità infatti è quella di conoscere il mondo dell’impiego e le sue dinamiche per meglio muoversi nel cercare un occupazione o lanciarsi come imprenditore".

Ecco, che nel caso non lo aveste capito, 58mila euro sono state investite NON per aiutare i giovani a trovare lavoro, ma per insegnargli COS’è il lavoro.

Non confondetevi, per carità, mi raccomando ;)

Precariato: Non è Colpa delle Aziende (o Perlomeno Non Sempre)

Faccio due chiacchiere con la titolare di un’azienda. Lavoro per lei freelance e le chiedo come vuole pagarmi: “Non voglio far uscire nemmeno un euro a nero da qui e sarei anche tentata ad assumerti. Il problema è che un collaboratore da 700 euro a me costa il doppio”.

Questo per dire che non sono tutti delle merde, e alcuni ti dicono la verità. E per la cronaca, la signora in questione mi paga tutto, iva compresa. 

CamillaCan

Vino (in) nero

Sono le cinque e mezza del mattino e pioviggina. Piove, per la verità, ma convinco me stesso che, in fondo, peggio di così non verrà. E invece viene.

Leggi Tutto

“Non mi sento più la sfigata della famiglia, la pecora nera, o come preferite appellarmi. Ora mi sento ancora una sfigata, ma in mezzo a tanti sfigati”
— La storia di una precaria preparata. Leggetela, è semplicemente interessante.
“"La Rete è un’opportunità di lavoro per i giovani. L’attuale crisi economica ci obbliga a rivedere alcuni dei tradizionali modelli di lavoro. Internet e le nuove tecnologie consentiranno di sviluppare nuovi servizi e nuovi business. Le nuove generazioni si ritrovano quindi avvantaggiate: la società digitale sarà la loro società".”
— Belle promesse che arrivano da qui.